CORSO: L’Isola che non c’è a cura di Silvano Paolucci

MUOVERSI NEL CAMMINO COMPRENDENDO TUTTO CIO’ CHE ATTORNIA L’UOMO OLTRE IL VELO

Il corso “L’Isola che non c’è” è tenuto da Silvano Paolucci, in collaborazione con Devachan di Lodi, è strutturato in tre incontri:

L'Isola che non c'è
1. COSMOGONIA
Domenica 16 Ottobre dalle h.9:30 alle h. 18:00 circa

…nel buio più profondo uno squarcio di Luce illumina le tenebre e poi un’esplosione, un suono profondo accompagna quella realtà…: è nata l’esistenza, l’uomo moderno l’ha chiamato Big Bang, la Bibbia afferma…: “…e Luce fu…!”
Capire da dove veniamo, chi siamo veramente e dove dobbiamo andare è il senso della vita. Ci attendono esperienze fantastiche e conoscenze infinite quanto infinito è l’Universo. Conoscere il passato dell’Umanità per comprendere con quanto amore siamo stati aiutati e amati, chi erano i Rishi? Chi c’è al timone del nostro pianeta? Quali sono i segreti delle Pleiadi e dell’Orsa Maggiore, quali influenze hanno agito sul nostro pianeta sistemi stellari come Sirio, Alpha Centauri e altri…? Le catene planetarie, la comprensione dell’evoluzione nei sette piani sistemici. il velo…   Con meditazione dedicata

 

2. I SETTE RE, AL COSPETTO DEL RE DEI RE
Domenica 20 Novembre dalle h. 9:30 alle h. 18:00 circa
Comprendere l’evoluzione che, un Grande Essere… il  Padre dell’Umanità, l’iniziato più Alto sul nostro Pianeta, il Signore Sanat Kumara (il Melkizedek, il Re Vero, l’Antico dei Giorni…) ha voluto portare sulla nostra amata Terra: il Piano Divino sulla Terra fino ad ora rivelato. Le prime razze create…: la rossa, la bianca, la nera, la gialla e l’arancione…  Lo sviluppo del periodo Arboreo, Lemuriano, Atlantideo, Ariano fino ai tempi nostri…, come era conformata la terra antica, dove erano collocati  i primi continenti, le storie che aleggiano attorno a queste antiche culle dell’umanità e il profondo significato che queste razze hanno lasciato: i tre atomi primordiali. L’inizio della vita e della Scintilla Divina e il suo lungo percorso, la Monade e i livelli di evoluzione attraverso i 3 piani inferiori, le due vie di evoluzione: Devica e Umana. I Deva dei 4 elementi,  La Gerarchia del Pianeta, i 7 Khoan dei 7 Raggi…. I 7 Ashram + uno… 

3. LA SCALA DI GIACOBBE, LA VIA DELL’INIZIAZIONE
Domenica 8 Gennaio 2017 dalle h. 9:30 alle h. 18:00 circa
E’ il lento percorso che ci porta davanti ad una lunga scala che sale verso il Cielo, lì dobbiamo scegliere…:   “E’ il cammino della “Scala di Giacobbe”, la Via dell’Iniziato, colui che vuole camminare consapevolmente, al fianco dell’Angelo della Presenza, verso la “Porta di Luce” dell’iniziazione.
Ci sono momenti per camminare, momenti per fermarsi e riposare e momenti per correre veloce ma, prima di arrivare in cima, momenti in cui all’iniziato viene detto…: affrettati lentamente… Procedere con la conoscenza e portare nella pratica, attiva e sviluppa la consapevolezza, passaggio indispensabile per un buon cammino iniziatico; salire ogni gradino (Grado) vuol dire avanzare di Stadio in Stadio e di conseguenza di Grado in Grado assumendone la consapevolezza,  è l’unico modo di arrivare rapidamente, magari anche in questa vita, d’innanzi all’Angelo della Presenza, alle cui spalle risplende di Luce potente la Porta Aperta…!

Il valore della Scala di Giacobbe è ben più alto di quanto i teologi o gli appassionati di cultura spirituale possano aver considerato…
“…un piano inclinato definisce un percorso in lenta salita, una scala con forte inclinazione abbrevia il lungo tragitto.
Salire un Gradino alla volta comprendendone il profondo valore;
chi ha orecchie per intendere…”

Un antico assioma recita così:…quando Puro attraverserai il Grande Mare, i Lidi ti verranno aperti… Conoscere i passaggi vuol dire iniziare il percorso…, iniziare a superarli vuol dire essere già sulla scala

Per partecipare è necessario prenotarsi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *